Seitenbesucher
Online:
3
Visite oggi:
22
Visite totali:
216534
Accessi oggi:
32
Accessi totali:
513463
Contati dal:
 28.11.2013

Si fa così!

Suggerimenti
Lo stampo è raffreddato ad aria, la ventola inferiore spinge l'aria in vortici sopra il pannello di alluminio. Il panello superiore viene raffreddato allo stesso modo, cosicché i tempi di raffreddamento sono molto brevi. Tutte le parti che vengono a contatto con la cera sono in silicone. Durante la colata la cera in eccesso scorre sopra un grembiule di silicone direttamente nella pentola. I fogli cerei non si rompono, lo sfruttamento è del 100 %. Lo spessore dei fogli è regolabile.

IL mestolo pieno di cera può essere versato sul pannello inferiore senza sporcare altre parti del piano di lavoro. Si deve versare tanta cera sul pannello finché questo non è coperto completamente dalla cera.
Alla chiusura dello stampo la cera in eccesso cola direttamente nella pentola.

Prima di aprire lo stampo si soffia aria compressa (massimo 4-6 bar) con una pistola tra pannello superiore e foglio, in questo modo lo stampo si apre senza fatica.
Alla fine si soffia aria sotto il foglio cereo, il quale si stacca dal pannello inferiore senza essere toccato.

A fine lavoro si toglie la cera dal grembiule di silicone e la si scioglie di nuovo. Lo stampo è pulito e questo è tutto.

All'ora si producono buoni 50 fogli cerei di ottima qualità.